chimera sbuffa dal capo di un uomo
andremmo per strade senza fine promette giovinezza
la Parca taglia il filo a chi vive di sogni
e resta poesia a pianger sulle pietre
eroi davanti all’onda solo i venti
un giorno ti porterò davvero in capo al mondo
così lo sposo scrive sull’aria le sue promesse
mentre la donna impara l’impasto d’ogni lacrima
magari ancora un caffè in mezzo al deserto
e l’ospite gentile si cerca nella solitudine una speranza
fuggiti coi corrieri Bartolini tutti i messi
caduti dal cielo col carico d’amore
la mano si versa in un bicchiere sbeccato altro vino
questa vita è un imperfetto a colori
di fumo è pieno il mondo e le parole
sono quell’ubriaco che cerca con l’occhio allegro la sua via

Vizualizări: 18

Adaugă un comentariu

Pentru a putea adăuga comentarii trebuie să fii membru în reţeaua literară / la red literaria !

Alătură-te reţelei reţeaua literară / la red literaria

Insignă

Se încarcă...

Fişiere video

  • Adăugare fişiere video
  • Vizualizează Tot

Statistici

Top Poetry Sites

© 2020   Created by Gelu Vlaşin.   Oferit de

Embleme  |  Raportare eroare  |  Termeni de utilizare a serviciilor